29’10’21

Ho un fastidioso pizzichìo sotto il piede sinistro, al confine con le dita, che non mi lascia dormire. Non so che mi è venuto in mente dopo una giornata lavorativa di 8 ore, di mettermi di nuovo davanti al pc, ma da giorni ormai continuamente mi salta ella mente la frase ” E’ da un po’ che non scrivi, eppure ti sono passate così tante cose per la mente”. Effettivamente ho provato emozioni diverse, contrastanti, forti da lasciare senza fiato. La mia vita ha iniziato a sfidarmi giorno dopo giorno, a mettermi di fronte a ostacoli sempre più difficili da gestire e si sa, c’è sempre una prima volta per tutto, c’è sempre una prima volta per capire (o per lo meno provare a capire) come gestire le emozioni che non abbiamo mai provato prima. Tutti abbiamo provato ad esempio la paura, o la rabbia subito dopo la nostra nascita quando da bambino si inizia ad interagire col mondo circostante.. ma se pensate bene ogni volta, ogni, è diversa dalle altre. Questo è probabilmente influenzato dagli eventi che in quell’esatto momento stanno passando nella nostra vita e di conseguenza al nostro stato d’animo.

In ogni caso ho un lavoro nuovo, un nuovo amico peloso di nome George e, ahimè, lo stesso fidanzato.

P.S. Scherzavo per il fidanzato, lo amo da morire.

Pubblicità

04’03’2021

Questa calma che mi avvolge da mesi ormai, mi ha quasi stufato. Tutte le giornate sono simili: vado da Angelo quando è libero, considerando che sta lavorando molto, e se sono a casa invece vado a camminare. Mi tengo in forma per lo meno. Devo dire effettivamente che ultimamente mi sento bene con me stessa.. i cambiamenti che ho dovuto affrontare in questi mesi mi hanno segnato la vita, e mi hanno fatto responsabilizzare. Il periodo inoltre mi sta entusiasmando la creatività, sogno ad occhi aperti. Sogni che variano dalle cose più disparate alla realizzazione di me stessa. Quella avviene solo con il tempo, anzi non saremmo mai soddisfatti al cento per cento, e meno male ,voglio, che sia così. Alimentiamo il bimbo che c’è in noi, ed è molto importante per mantenere quella positività e quell’ingenuità che i bambini hanno naturalmente. Ultimamente sto pensando molto ai concetti stessi delle cose, passando molto tempo da sola ,a casa in tranquillità, fumando spesso. E nonostante non abbia un lavoro da 5 mesi ormai, la vita è bella. Mi sto godendo tutte quelle piccole cose che non avrei mai notato, o comunque che avrei pesato diversamente, prima del covid.

Infatti anche scrivere mi rilassa, oltre che a giocare a Mahjong, anche quello mi rilassa parecchio devo dire.

Nella mia camera, con la luce rossa soffusa della bajour, che illumina lievemente le mura fucsia (giusto perchè sono una ragazza sobria), penso e lascio scorrere le dita sul pc. Per non aver mai lavorato a computer devo dire che scrivo molto veloce. Ora probabilmente andrò a fumare un po’ d’erba per poi addormentarmi come una bambina. Sì perchè appunto essendo andata al mercato stamane con mia madre, poi a camminare lungo il fiume con anche la mia amica Sara, aver mangiato, essermi guardata la tv e due puntate della fine della serie tv che stavo seguendo, la mia giornata è finita anche oggi.

Noiosa? Un pò, ma non sono mai stata così in pace/rassegnata nella mia vita, per cui CHEERS!

XXX

12’01’2021

Sono le 2.26 e il sonno è lontano da me. Mi sono svegliata molto tardi oggi, all’incirca alle 14.30 perché proprio non ne avevo voglia di alzarmi da quel comodissimo letto. Bisogna contare inoltre il fatto che fumando molto a casa del mio ragazzo mi inebrio il cervello e faccio fatica a risvegliarmi, è risaputo. È sempre bello però svegliarsi in quel letto che è il luogo di una grande passione. Non sono mai stata così innamorata nella mia vita, mai. Non sapevo proprio cosa fosse l’amore. Ed è bellissimo farsi travolgere dal calore e dal desiderio che come un fuoco brucia dentro di te, dal ventre sale alla testa. E sentirsi le sue mani addosso è estasiante.

Molti pensieri mi corrono per la testa, mi annoio e cerco di trovarmi sempre qualcosa da fare per distrarmi. Ormai sono 4 mesi che sono disoccupata e vorrei tanto tornare alla normalità. Tutto sommato mi sto godendo tutto questo tempo libero, senza avere particolari obblighi. Mi manca però uscire a cena con Angelo, ubriacarci (anche se in fondo anche a casa lo facciamo, e risparmiamo), ridere e scherzare con le amiche, avere semplicemente una routine che ti dia un “senso” alla giornata. Anche se la vita non è propriamente avere un lavoro e uscire a fare festa, è quello di cui siamo abituati, siamo nati e cresciuti in questa società. La vita secondo me è fatta da piccole cose come quelle che mi sto godendo ora, stando molto tempo a casa. L’uomo però ha bisogno di distrarsi, di avere sempre di più.

Beh mi interrompo qui perché il mio pc si sta scaricando, e non ho voglia di alzarmi e cercare il caricabatterie.

In fondo, basta che c’è l’amore.